Skip navigation

Ritratto di Alex Del Piero, un campione in divenire!

 

 

c_3_media_263979_immagine_detkk1Alessandro Del Piero oltre ad essere una delle prime stelle del calcio mondiale, è sempre stato anche un perfezionista e ancora oggi dedica una parte dell’allenamento a migliorarsi, infatti, da ragazzo studiava in tv Platini, Maradona e Zico ma soprattutto era colpito dal modo di calciare di due brasiliani dalle soluzioni potentissime: Eder, chiamato “Il Cannone”, e Claudio Branco, il terzino del Brescia e del Genoa.

Alex è un fuoriclasse che nella Juve ha segnato quasi 250 gol e quasi 50 in Europa, con 560 presenze ufficiali, e ancora trascina la squadra vincendo da vero capitano.

Del Piero vanta 3 Mondiali, e 4 Europei all’attivo, avendo vestito fino ad ora 90 volte la maglia della Nazionale e vincendo scudetti fino ad arrivare al ventinovesimo della Juventus, una coppa Italia, 4 super coppe italiane, 1 Coppa dei Campioni, 1 super Coppa Uefa, 1 Coppa itercontinentale, 1 coppa inter toto, e 1 coppa del mondo: niente male!

Le sue invenzioni sono sempre estemporanee ed egli decide al momento della rincorsa l’effetto del tiro, valutando il piazzamento della barriera e del portiere: molti confessano di pagare il biglietto solo per vedere una delle sue punizioni! Ma alla base di tutto c’è la percezione e la padronanza del campo, del suo corpo, ovvero se ha forza sufficiente per tirare di potenza, se il piede è “caldo” per cercare una traiettoria difficile e si sente  oggi l’esperienza di un talento naturale.

Alex cerca più spesso il colpo che aggira la barriera piuttosto che la botta forte, ma si sa che da 35 metri non ci sono alternative ad un calcio di potenza.

Del Piero è una risorsa del calcio italiano e sarebbe stato un errore lasciarlo andare all’estero, poiché  un fuoriclasse offusca i semplici campioni,  e uno come lui non ha bisogno del pallone d’oro, trofeo che hanno vinto molti poi dimenticati, poiché al contrario Alex ha tifosi in tutto il mondo, anche dove il calcio è meno popolare.

L’attuale contratto di Del Piero è stato prolungato fino al 30 giugno 2010. L’accordo sottoscritto prevede di sviluppare ulteriormente le potenzialità d’immagine del capitano grazie alla piena collaborazione e alle sinergie imprescindibili della struttura commerciale della Juventus che non può che mirare sulla sua “punta di diamante”.

Jean-Claude Blanc ha espresso a suo tempo la piena soddisfazione al riguardo. L’accordo con Del Piero conferma le ambizioni juventine e la fiducia in un giocatore di valore assoluto che continuerà a mettere la sua esperienza al servizio della squadra e di milioni di tifosi.

Alex è un campione del mondo, uno che non sbaglia i rigori anche quando la tensione si taglia con il coltello, un esempio di comportamento e di stile, un calciatore di classe che continuerà a scrivere pagine importanti della nostra storia, e lo dimostra il modo impeccabile con il quale ha superato i gravi infortuni, durante i quali una certa stampa ha cercato d’oscurare la sua stella, e le polemiche del calcio poi, che nemmeno hanno scalfito minimamente la sua immagine.

Simona Aiuti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: